FAQ

Che cosa significa “DVB-T2”?

È l’acronimo di “Digital Video Broadcasting-Terrestrial” di seconda generazione ed indica la televisione digitale terrestre.

Perché viene introdotto il DVB-T2?

Le normative statali costringono le emittenti a cambiare tecnologia. Siccome la tecnologia é piú efficace si liberano canali televisivi per la telefonia mobile.

Si può ricevere il DVB-T2 tramite il sistema d’antenna esistente?

Sì, ma secondo le circostanze potrebbe essere necessario qualche adattamento (ad es. la regolazione dei livelli, l’equalizzazione, il cambio di canali amplificatori o filtri, un nuovo orientamento delle antenne riceventi e altro). Tutti i programmi,  si potranno ricevere tramite un’ unica antenna TV per le UHF.

Come posso impostare i canali DVB-T2 sul ricevitore?

Innanzitutto si dovrebbe eseguire una ricerca automatica dei canali (di solito in: Menu / impostazioni / sintonia / auto / esegui / salva / OK / exit). Dopo aver salvato la scansione dei programmi, questi si possono – nella maggior parte dei casi – ordinare a piacimento nella lista preferita dei canali (di solito in: Menu / impostazioni / programmi / ordina programmi oppure crea lista preferiti).

Il DVB-T2 aumenta l’inquinamento elettromagnetico?

No, anzi, queste nuove tecnologie di trasmissione digitale richiedono un minore numero di canali.

Il DVB-T2 trasmette il televideo?

Sì, è possibile trasmettere il televideo, insieme a molti altri servizi aggiuntivi.

Cosa significa qualità HD nel DVB-T2?

HD significa “High Definition” e ha una risoluzione massima di 1920 x 1080 pixel (corrisponde al “Full HD” da 2,1 megapixel). I ricevitori HD sono dotati di un sintonizzatore digitale, il quale può riprodurre programmi trasmessi sia in MPEG2 (per la TV digitale con definizione standard) che in MPEG4 (H.264 per i programmi ad alta definizione).

Di che cosa deve essere dotato il mio televisore, per visualizzare i programmi DVB-T2 in alta definizione?

Il televisore deve essere predisposto per l’alta definizione. Significa che il televisore deve essere dotato di un ricevitore HD interno (compatibile con il codec MPEG5 / H265).

Quale connessione è necessaria per rappresentare in HD il segnale di un dispositivo esterno?

La scelta migliore è la “HDMI”, la quale riesce a trasmettere dati fino a 5 GBit/s. Le porte “DVI” o “YUV” hanno una minore capacità di flusso (dei dati) e minori funzionalità.

Con il DVB-T2 è possibile ricevere il “Dolby Digital”?

Sì, il formato digitale AC-3 (con cinque canali audio) viene trasmesso se disponibile nel programma.

Con il DVB-T2 è trasmesso l’audio descrittivo per i non vedenti?

Sì, la trasmissione tramite il linguaggio duale e la descrizione associata all’audio (Audiodescription) fa parte dello standard DVB-T. Dipende dal fornitore del programma se offrire questo servizio o meno.

Riesco ad accedere ad Internet con il DVB-T2?

Sì, i televisori con il logo “HbbTV” possono essere utilizzati per accedere ad informazioni aggiuntive sulle trasmissioni in corso.

Che cosa significa il termine HbbTV?

È l’acronimo di “Hybrid Broadcasting Broadband TV” e indica la possibilità di ricevere attraverso più vie di ricezione (Hybrid -Broadcasting) e della banda larga (Broadband) diversi nuovi modi di informazioni e servizi. Una specie di fusione tra la televisione e internet. Con la funzione del HbbTV verrà modernizzato il già esistente televideo. É sufficiente premere sul bottone rosso per fare apparire sullo schermo degli informazioni o servizi aggiuntivi al programma, come ad esempio: “Video on Demand”, “News”, “Shopping”, il meteo, ricette, votazione in tempo reale, pubblicità, interazione con i “Social-Network” o le pagine preferite di “Internet”. Come requisito per tale funzione serve un televisore compatibile con connessione a “Internet” (WLAN/LAN).

Possiamo ascoltare anche programmi radiofonici tramite il DVB-T2?

Sì, è possibile se ci sono fornitori di programmi radio che utilizzano il DVB-T2 per diffonderli.

E’ possibile ricevere i segnali DVB-T2 in automobile?

Sì,  se l’autovettura è dotata di un ricevitore DVB-T2 predisposto.

Perché su qualche programma non sento l’audio?

Questo per la maggior parte dei casi dipende solo dalle impostazioni audio del decoder. Per cambiarle bisogna entrare nel menu impostazioni e selezionare l’audio 1 (oppure A). Se questo dovesse dare un esito negativo, probabilmente bisogna disabilitare il “Dolby Digital AC3″. Su alcuni telecomandi è presente un tasto “audio” che consente di accedere direttamente a tali impostazioni.

I programmi della RAS si possono ricevere ovunque e in modo illimitato?

Sì, se il luogo di ricezione è coperto dai segnali della RAS, se il ricevitore è compatibile e se il segnale dell’antenna (sul tetto) ha i requisiti minimi di qualità. Restrizioni possono verificarsi quando la ricezione avviene all’interno di locali senza l’antenna centralizzata o in mobilità, poiché questi modi di ricezione richiedono una potenza di trasmissione molto più elevata.

Ci sono differenze di qualità nei ricevitori DVB-T2?

Sì, sono state rilevate molte differenze nella sensibilità del segnale d’ingresso, nel livello di rumore, nella stabilità del programma, nella sincronizzazione labiale, negli errori del software e nel consumo di energia.

Il mio ricevitore DVB-T può ricevere anche i programmi DVB-T2?

No, a tale scopo è necessario acquistare un ricevitore appropriato.

Posso ricevere i programmi in DVB-T con un nuovo ricevitore DVB-T2?

Sì, perché i nuovi ricevitori integrano entrambi gli standard.

Esistono già dei programmi in DVB-T2 in Alto Adige?

Sí, la RAS trasmette programmi in tecnologia DVB-T2 per la sperimentazione.

Che cosa significa UHD-TV o 4K-TV?

UHD significa una risoluzione d’immagine quattro volte il Full-HD e corrisponde ad un’immagine di 8.294.400 “Pixel (3840 x 2160). Il termine 4K (il quale di origine deriva dal cinema digitale “DCI”) viene usato frequentemente per diversi prodotti “Ultra High Definition”. Tecnicamente però il 4K e UHD non sono la stessa cosa. Di seguito le diversi risoluzioni in 4K: „native 4K“ (4096 x 2160 = 8.847.360 Pixel), „widescreen standard 4K“ (3996 x 2160 = 8.631.360 Pixel) e „anamorphic standard 4K“ ( 4096 x 1716 = 7.028.736 Pixel).

Consigli d’acquisto per un nuovo TV- UHD/4K con ricezione terrestre e satellitare? 

Questo assieme alla nuova codifica video “HEVC” (H265 o MPEG5) un “Multi-Tuner” di ultima generazione (per DVB-T2 e DVB-S2) dovrebbe anche predisporre (per la connessione di apparecchi “UHD/4K Blu-ray Player” ecc.) di diverse porte “HDMI 2.0″ (quali raggiungono un volume dati di 18 Gbit/s) supportati dal nuovo codice di protezione HDCP 2.2 (High- Bandwidth Digital Content Protection, per il materiale in 4K/UHD). Per un “Hard Disk” esterno dovrebbe avere dei connettori “USB 3.0″ (fino a 500 MB/s). Questi al paragone del “USB 2.0″ sono più veloci e supportano la doppia corrente (fino a 1.000 mA).  Molto importante é che la codifica “HEVC” funzioni in tempo reale con tutte le modalità (DVB-T2, DVB-S2, HDMI e USB). A secondo della necessità ci sono diversi altri dotazioni, alcuni di essi sarebbero:  doppio “CI-Slot” (Common Interface per Smartcards, per ricevere programmi codificati), modo “3D” (per immagini tridimensionali), “Speak and Motion- Control” (per facilitare le operazioni), “Bluetooth” (per il collegamento – via aria –  con diversi apparecchi), HbbTV 2.0 (per informazioni aggiuntive al programma), “CEC” (Consumer Electronics Control, per pilotare in modo bidirezionale apparati attraverso le porte “HDMI”).

Che cosa significa HEVC?

È l’acronimo di “High Efficiency Video Coding” ed é una nuova codifica che viene usata per comprimere fortemente i dati video. Questo codifica é conosciuta anche come H265 o MPEG5 ed é il successore della H264 (MPEG4). Siccome l’efficienza paragonata al precessore é aumentata del 50 % viene usata specialmente per applicazioni in ambito UHD/4K (DVB-T2, DVB-S2, Camcorder, Blu-ray Players, Smartphones, Tablets, Laptops, PC, ecc.).

Ultimo aggiornamento il 14 02 2020