Banda larga: altri 44 Comuni in rete

Con soddisfazione l’Assessore provinciale all’Informatica registra la piena riuscita della realizzazione del collegamento a banda larga, attraverso l’utilizzo della rete a fibre ottiche e delle antenne radio, per altri 44 Comuni. La soluzione del segnale radio si è dimostrata adeguata alle zone di montagna. `L’allacciamento nelle zone urbane è ovviamente molto più facile rispetto alle aree montane con valli laterali e piccoli paesi`, spiega l’Assessore. La connessione prevede costi maggiori e non è redditizia per la Telecom a causa dei pochi utenti finali. `Per questo motivo la Provincia interviene coprendo il deficit di mercato per i primi tre anni`. Nei 44 Comuni interessati – con 19.640 nuclei familiari e 6707 aziende – la somma investità è di circa 6 milioni €. Ora l’80% delle utenze domestiche è dotata di banda larga. `Con la conclusione di questo incarico abbiamo fatto un importante passo avanti verso l’obiettivo del 90-95-100`, sottolinea l’Assessore, vale a dire banda larga entro il 2009 per il 90% delle utenze domestiche, il 95% delle piccole imprese e il 100% delle aziende con più di 3 dipendenti.

Ultimo aggiornamento il 07 12 2015