Trasmissioni test della RAS in standard DVB-T2: finiranno il 4 ottobre 2021

Da gennaio 2023 viene introdotto il nuovo standard televisivo DVB-T2 anche in Italia. Per questo motivo la RAS, come tutte le altre emittenti, deve adattare la sua rete televisiva allo nuovo standard. Per poter raccogliere già adesso delle esperienze con la nuova tecnologia, la RAS ha attivato un mux sperimentale, che viene trasmesso dagli impianti principali.
Recentemente viene trasmesso un’immagine di test anche da parte di RAI e Mediaset. Su MUX 4 di MEDIASET alla posizione LCN 200 viene trasmesso l’immagine con la scritta “Test HEVC Main10″. La stessa immagine viene anche trasmessa su MUX 1 della RAI.

Test HEVC

Se lo schermo rimane nero, si tratta di un televisore che riesce a ricevere solo lo standard DVB-T e non DVB-T2.

Importante: L’antenna di ricezione sul tetto rimane la stessa.

Parametri di trasmissione dell’ensemble RAS DVB-T2 – Test

  • Tipo di modulazione: 256 QAM
  • Rapporto codifica: 2/3
  • Intervallo di guardia: 1/32 – 112µs
  • Numero portanti: 32k
  • Capacità trasmissiva utile: 38,71 Mbit/s
  • Codifica video: HEVC (MPEG 5) e AVC (MPEG 4)

Parametri di trasmissione dei programmi

programmi test su DVB-T2

Rete trasmissiva

La RAS diffonde i programmi nello nuovo standard DVB-T2 con codifica HEVC da i seguenti 8 impianti principali. Arancione – canale 41, blu – canale 42

La copertura in arancione su canale 41 e in blu su canale 42

Ulteriori informazioni su DVB-T2 e il calendario di transizione sono disponibili da poco sul sito del Ministero sotto https://nuovatvdigitale.mise.gov.it/.

Ultimo aggiornamento il 20 09 2021