Bando della RAS: Entro il 2006 14 Comuni altoatesini coperti con la connessione a banda larga

Per il radicamento delle imprese e la tutela dei posti di lavoro nei Comuni sparsi sul territorio è necessario anche offrire all’imprenditore tutti i presupposti per lo sviluppo, ha detto l’assessore Berger. `E in questo senso la connessione alla banda larga è un dato irrinunciabile.` Senza contare i risvolti sociali dell’operazione: `eLearning, eGovernment, telelavoro devono essere messi a disposizione di tutti i cittadini, senza escludere nessuna zona`, così Berger. La copertura viene garantita dall’ente pubblico, vale a dire dalla Provincia assieme alla RAS perchè `nelle aree periferiche connettersi alla banda larga senza un sostegno pubblico resta economicamente penalizzante e di scarso interesse per le aziende`, ha spiegato l’assessore Berger. Di conseguenza la Provincia ha bandito un appalto per la copertura di 14 Comuni: Castelrotto, Valle Aurina, Predoi, Renon, Badia, Malles, Nova Ponente, Racines, Tirolo, San Vigilio di Marebbe, Fiè, Termeno, Rasun-Anterselva e Gais. Ad aggiudicarsi tutti i lotti è stata l’impresa `Megabeam` con sedi a Milano e Roma. Decisivi per l’assegnazione sono stati diversi fattori, come ha spiegato il direttore della RAS Georg Plattner. Da un lato l’azienda offre una soluzione tecnologica che mette la banda larga a disposizione non solo dei Comuni oggetto dell’appalto, ma garantisce anche la copertura di ulteriori territori vicini, quindi ad esempio parti del Meranese e di Bolzano, di Lana, Lagundo, Campo Tures, Laives, Montagna, Valdaora o Prato allo Stelvio. A ciò si aggiunte la larghezza della banda, che con i suoi 4 Mbit al secondo va oltre i richiesti 640 kbit. `Abbiamo inoltre stabilito nell’appalto che i costi per cittadini e imprese non possano superare quelli praticati di norma nell’area urbana delle città`, ha aggiunto l’assessore Berger. La tariffa di attivazione viene fissata in 80 € con un canone mensile di 18 € senza limitazioni alla navigazione. La `Megabeam` ha 150 giorni di tempo per mettere a disposizione il servizio della connessione a banda larga. Positivamente viene valutato anche il ribasso praticato dall’azienda vincitrice: `Abbiamo ottenuto un ribasso medio del 61% e quindi anzichè i preventivati 4,7 milioni € la Provincia sosterrà una spesa di 1,8 milioni`, ha confermato Hans Berger. I mezzi finanziari risparmiati potranno confluire in un secondo bando di appalto: `In tal modo speriamo di raggiungere già nel 2007 il traguardo che in origine ci eravamo prefissi per il 2009, quello di garantire la copertura con la connessione a banda larga del 95% del territorio altoatesino.` Pubblicazione dell’aggiudicazione: http://www.provinz.bz.it/bandi/cont_det_I.asp?CNTK_ID=15268&FRMTYPE=104283

Ultimo aggiornamento il 07 12 2015